mercoledì 29 maggio 2013

29 maggio....

un anno dopo......... ricordi e non solo.....
Quella mattina di un anno fa, alle 9.03 mi stavo asciugando i capelli,
le mie figlie erano  in casa, mi aspettavano per andare a fare la spesa,
 quando la terra ha cominciato a fare le onde....non si capiva più niente
Sembrava di essere dentro un film..
poi dopo avuto la certezza che tutti eravamo  salvi, le case sembravano a posto
ero solo preoccupata per Jenny incinta al l'inizio del 9°mese,
ma tutto era tranquillo anche li.
Sono cominciate ad arrivare le terribili notizie...il paese distrutto e purtroppo dei morti.
Dopo un anno tante cose , per non dire tutto ancora da fare
Ma si và......
.
tratto dal libro Magnitudo Emilia, uno dei tanti usciti in questo periodo...
Sono tante le iniziative per l'anniversario del sisma
Camminate ,inaugurazioni varie e tanto altro.
Questa è una mostra per la presentazione del libro sopra citato.
Qua c'era il palazzo collassato il 29

Questi sono i volontari di tutta Italia che ricordano Cavezzo...
sono stati quasi 2000 che hanno aiutato i vari paesi colpiti,
sono tornati e sono stati ringraziati con tanto affetto.
Stasera sarà la serata del ricordo nel centro del paese per tutte le vittime .

Questo e altro ancora è stato fatto per ricordare quello che è successo un anno fa , un grazie a tutti coloro che  hanno dato il loro aiuto a chi ha avuto tanto bisogno , e che ancora hanno bisogno.
e un  pensiero grande alla mia amica Clelia  in questa giornata..per la sua Daniela

 grazie anche a voi amici virtuali...
Ciaooo!!












24 commenti:

  1. e si cara Magda è passato un anno e guardandomi intorno penso a tutte le cose che ancora sono da fare e alla fatica che facciamo a riprendere ma poi penso alla fortuna, nel mio caso, di avere ancora tutti e tutto ciò che amo e penso che è già una bella cosa così...glo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si Glo, siamo state fortunate...e non poco..ad avere tutto.
      Rimane la paura, ma quella sarà ancora più dura da smaltire...
      ciaoo e grazie!!

      Elimina
  2. Magda cara amica mia. Hai fatto un post bellissimo, credimi, non ho parole per descrivere quello che vorrei dire. Rispetterò il momento di silenzio e con la mente mi unirò a voi. Grazie per le vostre dignitose testimonianze. Ti abbraccio con il mio bene, donna meravigliosa, e idealmente abbraccio la tua famiglia con lo splendido nipotino e tutti gli emiliani colpiti da quel terribile disastro. Tua amica Bruna ciaoooooooooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di tutto Bruna,
      e un abbraccio anche da parte della famiglia.
      Ciaooo!!

      Elimina
  3. Magda come avrai capito, nel post "anonimo" sono io, ero scollegata, mistero!!!!
    ti abbraccio e vi auguro una giornata serena. Tua amica Bruna. ciaoooooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bruna non mi sono accorta,ho cominciato a leggere dal fondo ahahah
      Grazie e un abbraccio

      Elimina
  4. Ricordo bene questa seconda scossa la finestra aperta tremava...Pensai subito a te e a tutti gli abitanti della mia Emilia colpiti.
    Un abbraccio a te e alla tua famiglia !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Franca dell'abbraccio che ricambio di cuore.
      Ciaooo!!

      Elimina
  5. Magda, hai fatto un post veramente bello , toccante e veritiero!! Brava e un grazie x quello che fai ,perché è giusto NON dimenticare....Ti prometto che questa sera mi unirò alle vostre Preghiere... Ciao Amica, un sorriso e un bacione Giankarla Ps..vedrai che la "nostra Emilia" si rialzerà....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giankarla certamente la nostra terra ce la farà, io non ho dubbi.
      Baci Magda e grazie!!!

      Elimina
  6. Io sono stata fortunata perche' ero via e non l'ho passato ma sono stata vicina da subito e non ho perso neanche una notizia e ogni giorno guardavo le notizie su trc sul computer.
    Bisogna tenerlo a mente perche' non si costruiscano di nuovo case inadatte perche'il resto non lo possiamo prevenire purtroppo.
    un saluto
    sabrina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sa proprio di si Sabrina che la fortuna ti ha assistito a non sentire niente...
      Che serva da lezione per il futuro.
      cosa dici che dici?? teniamo viva la speranza?'
      Ciao Sabrina Grazie!

      Elimina
  7. Come si potrebbe dimenticare un evento del genere? Credo che solo chi non l'ha vissuto possa farlo! Ben vengano, quindi tutte le iniziative "per non dimenticare". Grazie ad esse, forse, in futuro tali eventi faranno meno danni, avendoci insegnato la previdenza. Ciao Magda. Tanti auguri a te, famiglia e alla tua (nostra voglio dire) gente. Gaetano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dobbiamo sperare davvero che costruiscano come si deve...
      Grazie tanto Gaetano.
      Ciaoo!!

      Elimina
  8. Un pensiero a chi non ce l'ha fatta!
    Come si possono dimenticare certe date?
    Ciao Magda!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mai le scorderemo queste date...
      Grazie Giio.

      Elimina
  9. Anche se non mi ha colpito direttamente, non lo dimenticherò mai!
    Un'esperinza sconvolgente. come ho scritto qui (http://clereveries.blogspot.it/2013/05/un-anno-dopo-dedicato-agli-amici.html)ha sconvolto la vita di molte persone costringendole a rinunce e cambiamenti vitali.
    In questo triste anniversario ti sono e vi sono vicina!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cle.
      Un abbraccio!!

      Elimina
  10. Quanto dolore in un movimento della terra. Ma poi una vita che viene da nuova dolcezza alla terra che sapeva di sale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Riccardo del bel commento!!!
      Ciaoo!!

      Elimina
  11. Sono attimi, sensazioni, emozioni, pensieri che non si possono certo dimenticare, ci lasciano dentro angoscia e paura, ma scuotono la nostra voglia di ricominciare è un anno che ha visto nascere di nuovo la vita, sul dolore e la distruzione...un abbraccio
    lella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì Lella, tanta voglia di rivedere le cose a posto.
      Grazie e un abbraccio

      Elimina
  12. Questa esperienza ci ha segnato tanto, lasciato tante ferite dentro e fuori.. la ns. terra sicura e tranquilla ci ha tradito e sconquassato l'esistenza, c'è chi purtroppo ci ha rimesso la vita, chi il lavoro e il sacrificio di tanti anni per avere un tetto sicuro, chi ha investito in aziende e fatto i salti mortali per dare il lavoro a tante persone e ora non sa come ripartire , chi è ripartito indebitandosi, sperando nei contributi, chi non sa ancora cosa deve fare ...tante realtà che in pochi secondi sono cambiate e che non sono ancora risolte. Ci vorrà tanto tempo, tanta pazienza e forza. Ciao Magda da Loretta G.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Loretta sì ne servirà tanto, ma ce la faranno e faremo!
      Ciao Loretta grazie di essere passata!!

      Elimina